Ti trovi in:

Home » Aree tematiche » Ambiente » Progetti » Il progetto ecovaschetta

Il progetto ecovaschetta

Immagine decorativa

La Comunità della valle di Sole ha dato il via al progetto “Ecovaschetta” promosso dalla Provincia Autonoma di Trento, sostenuto e condiviso con grande interesse dalle categorie economiche rappresentate da UCTS, Confesercenti, ASAT e Associazione Agriturismo Trentino.

Con questa iniziativa si punta a coniugare sostenibilità economica e sociale, incoraggiando il cliente degli esercizi di ristorazione a “rigustare a casa” quanto ordinato ma non interamente consumato all’interno del locale.

È un’azione di sensibilizzazione e, nel contempo, un apprezzabile tentativo di coniugare considerazioni di ordine sociale e ambientale. Gli esercenti hanno già dimostrato grande interesse nei confronti dell’iniziativa: li invito a ritirare i contenitori all’Ufficio Tutela dell’Ambiente e del Territorio, al primo piano della sede della Comunità della Valle di Sole, dove un impiegato provvederà alla consegna di 70 vaschette (con i rispettivi coperchi) ad ogni esercizio di ristorazione.

Ciò che fino a dieci minuti prima è cibo prelibato nel momento in cui il cliente si alza dal tavolo diventa rifiuto. Con questa iniziativa intendiamo dare l’esempio ed offrire un servizio ai nostri ristoratori ed ai loro clienti, permettendo loro di consumare le pietanze, ordinate e pagate, anche a casa. Un piccolo passo per introdurre il concetto di sostenibilità applicato al settore della ristorazione.

Per la fase di lancio del progetto sono disponibili, presso la Comunità della Valle di Sole, una serie di vaschette adatte al trasporto ed alla conservazione degli alimenti, con relativo coperchio, sul quale sono state apposte, in collaborazione con l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, le indicazioni sul loro utilizzo e quelle relative alle modalità di conferimento della confezione dopo l’uso.

La Comunità della valle di Sole intende dare pieno appoggio e risalto a questa iniziativa, e per favorirne la riuscita e una diffusione capillare sul territorio, invita gli esercizi commerciali al ritiro dei contenitori.