Ti trovi in:

Home » Aree tematiche » Edilizia Agevolata e Pubblica » EDILIZIA AGEVOLATA » contributi casa giovani coppie/nubendi - L.P. 1/2014 art. 54

contributi casa giovani coppie/nubendi - L.P. 1/2014 art. 54

Immagine decorativa

Sospensione del piano casa a favore delle giovani coppie e nubendi

Con nota di data 21/12/2016 il Servizio Autonomie Locali della Provincia autonoma di Trento, Ufficio Politiche per la Casa, ha comunicato la sospensione del Piano casa a favore delle Giovani coppie e nubendi, di cui all'articolo 54 della legge provinciale 22 aprile 2014, n. 1, a partire dall'anno 2017.

Per tale motivo non è possibile presentare domande per accedere ai contributi acquisto, acquisto/risanamento e risanamento della prima casa di abitazione.

L’articolo 54 della L.P. n. 1 del 22/04/2014 prevede la possibilità di concedere a giovani coppie, conviventi more uxorio e nubendi, contributi per la durata massima di venti anni, sulle rate d'ammortamento dei mutui contratti con le banche convenzionate, a fronte di interventi di acquisto, di acquisto-risanamento e di risanamento della prima casa di abitazione.Il contributo concesso si sostanzia nell’abbattimento degli interessi, su un mutuo contratto con banche convenzionate con la Provincia, nella misura del 70 per cento.

 Le domande possono essere presentate: dal 7 gennaio al 7 marzo di ogni anno

 

Sono giovani coppie i soggetti che alla data di apertura dei termini per la presentazione delle domande:

  • hanno contratto matrimonio da non più di 5 anni, purché entrambi i coniugi non abbiano una età superiore ai 45 anni;
  • i conviventi more uxorio che convivono stabilmente (risultanti dal registro anagrafico del Comune di residenza) da non più di 5 anni, purché entrambi i conviventi non abbiano una età superiore ai 45 anni;
  • Sono nubendi coloro che intendono contrarre matrimonio purché, alla data di apertura dei termini per la presentazione delle domande, entrambi non abbiano un’età superiore ai 45 anni.

 I requisiti richiesti sono:

  1. avere la cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’U.E. ovvero se stranieri titolari di permesso CE per soggiornanti di lungo periodo o permesso di soggiorno e in costanza di lavoro o iscritti ai centri per l’impiego;
  2. essere residenti anagraficamente in provincia di Trento da almeno 3 anni in via continuativa o esserlo stati per un periodo complessivo, anche se non continuativo, di almeno 10 anni;
  3. avere un indicatore della condizione economica patrimoniale familiare (ICEF) del nucleo destinatario dell’alloggio, uguale o superiore a 0,13 e uguale o inferiore a 0,45;
  4. non essere proprietari di altra unità abitativa con rendita catastale rivalutata superiore a 190,00 euro (limite in deroga fissato dal Comitato Esecutivo della Comunità);
  5. non aver beneficiato di contributi o non avere agevolazioni in corso di concessione in materia di edilizia abitativa ai sensi dell’articolo 59 della L.P. 28/12/2009 n. 19, dell’articolo 43 della L.P. 27/12/2011 n. 18, dell’articolo 4 della L.P. 28/03/2009 n. 2 e degli articoli 1 e 2 della L.P. 15/05/2013 n. 9.

Sono ammessi a contributo gli interventi di:

  • acquisto e di acquisto-risanamento per i quali alla data di apertura dei termini di presentazione delle domande non sia stato stipulato il contratto di compravendita;
  • risanamento per i quali alla data di apertura dei termini di presentazione delle domande non sia stata presentata al comune la comunicazione di inizio lavori o la comunicazione di manutenzione straordinaria.

La spesa ammessa a contributo è:

  • per gli interventi di acquisto e di acquisto-risanamento non superiore a € 200.000,00
  • per gli interventi di risanamento non superiore ad € 100.000,00 e non sono ammissibili gli interventi la cui spesa ammissibile risulti inferiore a € 50.000,00

L’importo di mutuo ammesso a contributo non può superare il 75% della spesa ammessa.

La superficie utile abitabile degli alloggi oggetto di agevolazione non può essere superiore a 120 mq.

I beneficiari non possono ottenere altri contributi pubblici o agevolazioni fiscali previste da normative statali in relazione agli interventi oggetto di contributo.

Per maggiori informazioni Clicca qui

GRADUATORIA ACQUISTO

GRADUATORIA ACQUISTO E RISANAMENTO

GRADUATORIA RISANAMENTO